Sport
Mi racconto, di ,

Twitter, l’amicizia e la passione giallorossa che ci unisce

Storia di un amore travolgente che supera distanze, età, professioni. Amiche nella vita e su Twitter. Le tifose romaniste di @comunqueroma, la prima curva virtuale di genere, stasera aspettano Juve-Roma 

Eravamo quattro amiche. Non al bar, ma su Twitter. Amiche anche nella vita vera, conosciute attraverso altre amiche, unite dalle stesse passioni: i buoni libri, lo yoga, le serate conviviali, e soprattutto lei. L’amore con la A maiuscola, quello che ti acceca, ti fa litigare, ti accende di gioia e ti abbatte di delusione, ti fa piangere e abbracciarci ancora. Gialla come il sole, rossa come er còre nostro. La Maggica Roma. Con due “g”, perché una non basta, a dire quanto è maggica.

Tutte innamorate pazze del nostro Capitano (un capitano!), a dispetto delle accuse di coattaggine, di poco nerbo, di antipatia. Ma che ne sapete, voi che un Capitano così non ce l’avete! E non “ciavete” nemmeno un Capitan Futuro come De Rossi, o un portiere vero come Morgan De Sanctis – entrambi roscetti, e ve lo dice una che con questo colore ha a che fare – o un Frecciarossa lanciato sulla fascia sinistra come Gervinho, o una roccia come Strootman, o un elegante pennellatore come Pjanic, o un muro invalicabile come Benatia, o un maratoneta sempre lucido come Florenzi… E poi, ma li avete visti, quanto sono belli i nostri eroi?

E noi siamo lì a sospirare a ogni inquadratura. Donne e romaniste. Non tutte romane, invero. Ci sono genovesi trapiantate nella capitale, romane trapiantate a Genova o a Milano, agnostiche convertite, stagiste che stanno facendo il tirocinio da romaniste, romaniste con la valigia sempre in giro per il mondo… Ci tenevamo in contatto commentando le une il tweet delle altre durante le partite, poi il numero delle chioccioline con i nomi è aumentato tanto da occupare tutti i 140 caratteri senza più spazio nemmeno per scrivere “daje!”.

Nel frattempo la Roma macinava vittorie su vittorie, e la nostra gioia esplodeva incontenibile. E così, un giorno, la proposta: creiamo un account collettivo tutto nostro, che aggreghi tutte le lupacchiotte sparse per il globo, un account femminile ma democraticamente aperto anche ai maschietti, esclusi solo i gobbi, i gufi e gli aquilotti, un account da cui far sentire la nostra voce e il nostro amore per la squadra còre de ‘sta città.

Scegliere il nome non è stato facile, quasi tutti quelli che ci venivano in mente erano stati già presi (si vede che i romanisti su Twitter sono tanti). Alla fine abbiamo scelto @comunqueroma: perché la Roma la si ama comunque, perché per noi è comunque bella, perché comunque vada sarà sempre un successo, perché così ci siamo “gemellate” con un’altra curva virtuale (@comunquemilan) di cui apprezziamo l’ironia e lo spirito. Ci siamo lanciate nella rete e abbiamo creato forse la prima “curva di genere” virtuale: un divertimento continuo.

Abbiamo fatto amicizia con tifose e tifosi fin dall’altra parte del mondo: per esempio, lo sapevate che in Indonesia ci sono Roma Club attivissimi che si seguono le partite sul satellite alle tre di notte ora locale, e che twittano come se non ci fosse un’alba? Noi ora lo sappiamo, perché ci seguiamo reciprocamente e pur non capendo una parola di indonesiano, ogni tanto ci scambiamo commenti in inglese con grande divertimento. Che è la cifra del nostro account: siamo leggere, ironiche, tifose mai maleducate, siamo lì per condividere una passione e non certo per litigare. Cosa finora mai successa, peraltro. Merito nostro e anche dei nostri follower, ancora non tantissimi ma di qualità romanista certificata.

Una sera abbiamo organizzato una visione collettiva a casa di una di noi, approfittando della presenza a Roma di un paio di esuli in terra straniera. È stato in occasione di Torino-Roma, la volta che la Roma ha pareggiato dopo dieci vittorie consecutive, e scaramanticamente non abbiamo ancora ripetuto l’esperienza. Però sfateremo questo mito, prestissimo. Intanto stasera la nostra curva di genere si riunirà ancora una volta per tifare nella classica sfida contro la Juve capolista. Come si dice qui da noi, essiateci pure voi.