Idee
Agenda, di ,

Women for Expo 2015, la cultura femminile al centro

Nasce oggi la piattaforma digitale cuore dell'evento previsto per il prossimo anno. Un progetto dedicato a cibo, cultura e sostenibilità in termini di cucina, letteratura, creative thinking e imprenditoria, tutto dal punto di vista delle donne

Sono le donne a far ruotare la piattaforma digitale di Women for Expo, cuore di un progetto che parla di nutrimento interno a Expo 2015: un evento che non poteva che dedicare uno spazio speciale alle donne, protagoniste del passato e perno del futuro.

Così da oggi è online un aggregatore di contenuti intorno a quattro progetti cardine: nutrimento, cibo, cultura e sostenibilità, le parole chiave e le energie da cui partono le donne.

Da questo nasce lo spazio Women for Expo, dalle diverse ispirazioni creative che accomunano artiste, scrittrici, grandi personalità e donne comuni. Quattro le sezioni: la Tavola del mondo, il Romanzo del mondo, il Global Creative Thinking e una sezione speciale dedicata all’imprenditoria femminile.

A diffondere queste molte voci sono chiamate oltre 40 donne, le Ambassador, “che diffondono e ribadiscono l’importanza di fare rete, testimonial portatrici di valori umani profondamente innovativi”. E poi c’è la community: Una Ricetta per la Vita è un’ulteriore sezione in cui ognuno può collaborare, nello spirito migliore dello scambio, un luogo della condivisione dove si valorizza un patrimonio digitale fatto di “ricette” raccolte e suddivise in dieci categorie, dalla cucina con gli avanzi a quella conviviale, dai ricordi di viaggio ai sapori regionali e tradizionali.

Così nuovi, importanti segni del valore delle donne trovano uno spazio in più che passa per il gesto del futuro per eccellenza, la nutrizione. E che si amplifica grazie a una piattaforma nata dall’interesse comune di costruire un futuro più sostenibile per “raggiungere e coinvolgere il maggior numero possibile di donne nei paesi partecipanti a Expo Milano 2015”. Il progetto – frutto di una collaborazione con il Ministero degli esteri e la Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori – ha grandi potenzialità. Un’occasione che le donne dovrebbero cogliere.