autore

Astrid Nausicaa Maragò

Nata a Roma negli anni ottanta: troppo tardi per fare la groupie e perdersi dietro a una rock band, troppo presto per essere travolta dall’atroce deriva teen pop di fine secolo. Giurista indecisa in prestito alla comunicazione e al giornalismo, ama leggere, scrivere, partire e fotografare istanti. Estremamente volubile, vive di poche certezze: vecchi dischi degli anni ’70, qualche ricordo, pochissimi amici, alcuni versi di Borges, il Duetto di Dustin Hoffman, il pensiero di Manhattan, Roma di notte, e le sue immancabili paturnie

archivio articoli